nina
Home > Blog > Interviste > Marianne Mirage: tra musica, spiritualità e libertà sessuale

Marianne Mirage: tra musica, spiritualità e libertà sessuale

Marianne Mirage

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

La cantante e insegnante di yoga Marianne Mirage ci porta in un viaggio attraverso la musica e l’arte olistica, rivelando come questi elementi si intreccino con la sessualità e la crescita personale.

Marianne Mirage è un’artista poliedrica: musicista, cantautrice e insegnante di arti olistiche.

Questo autunno ha dato voce alla colonna sonora de I Leoni di Sicilia, la serie tv basata sul libro di Stefania Auci e diretta da Paolo Genovese per Disney+. Le sue canzoni sono intime e piene di emozione.

Noi ci siamo innamorate subito di lei, per il calore della sua voce e per le sue vibes retro anni ’70 e le abbiamo chiesto di collaborare con Nina. Così Marianne è diventata la voce della nostra prima serie di meditazioni erotiche originali (se sei curiosa di sapere di cosa si tratta, le trovi nell’app).

Le abbiamo fatto qualche domanda in esclusiva, per portarvi con noi nel mondo Mirage, fatto di musica, natura e spiritualità.

Ciao, partiamo con la nostra solita domanda, tanto semplice quanto complicata, chi è Marianne Mirage?

È sempre difficile presentarsi da soli, ma ci provo. Marianne è una persona positiva, pensa di poter essere parte del cambiamento, nel suo piccolo. È creativa, ama unire mondi lontani e farli comunicare. Suona la chitarra e scrive canzoni, se ad un concerto mi dicono “mi hai fatto venire i brividi” ho fatto il mio lavoro!

Come ti sei avvicinata al mondo delle arti olistiche? Il tuo album Mirage (che potete ascoltare anche come sottofondo musicale delle nostre meditazioni) unisce due parti importanti di te: musica e spiritualità, come nasce questo progetto?

Nessuno della mia famiglia è mai stato vicino al mondo olistico, ma a quello naturale molto. Mio padre è un marinaio e un pittore, mentre mia madre ama cucinare con erbe e piante di campo, per cui c’è sempre stata molta attenzione alla natura. Ho iniziato a praticare yoga 15 anni fa per caso ed è stato da subito un bisogno radicato dentro me, una via per conoscermi, curare le mie ferite dell’anima. Durante il covid ho iniziato a sentire un cambio nelle mie esigenze professionali e sentire di voler essere di aiuto. Ho preso un patentino di insegnamento di yoga e da quel momento ho creato un gruppo di praticanti di Yoga Mirage. Ben presto mi sono accorta che la mia pratica di yoga includeva in ogni istante la musica, usavo cantare i mantra chitarra e voce prima e dopo la pratica e le campane tibetane per raggiungere momenti di profondo abbandono.

La musica è diventata un mezzo curativo, ogni sua sfumatura raggiunge velocemente le nostre emozioni lasciando messaggi da ascoltare per avvicinarci a noi stessi e superare le nostre paure. “Mirage” nasce proprio da questa esigenza, lasciare un disco, fuori dalle dinamiche discografiche che accompagnasse l’ascoltatore in uno spazio senza luogo, senza tempo dopo ascoltare la propria anima.

In che modo ritieni che la musica e la voce possano influenzare o esaltare l’esperienza sessuale?

Dove c’è libertà c’è vita. In questo senso lasciarsi liberi di cantare, danzare, esprimere la propria voce è un atto di liberazione, di apertura verso il mondo. Come fiori ci apriamo alla nostra espressione e come il profumo di un fiore ci apriamo alla vita.

Come credi che le meditazioni erotiche possano aiutare la crescita personale e il legame con la nostra sessualità?

È stato bello registrare queste meditazioni in collaborazione con Nina perché molto spesso sono sempre le stesse parole che risuonano, invece in queste registrazioni si entra nel mondo del nostro corpo, nelle zone più intime ed emotive.

Per esempio quante volte avete sentito dire in tante meditazioni  “rilassati” o “lascia andare”… In queste meditazioni non si dà nulla per scontato e attraverso l’attenzione viene valorizzato il nostro mondo più personale e prezioso. Scoprire il potere di destinarsi piacere e amore è davvero importante.

Nina è l’app di audio racconti erotici, pensati per il piacere femminile.

Inizia ad ascoltare gratis per 7 giorni.

Credi che ci sia un legame tra la liberazione sessuale e la crescita spirituale? Se sì, che ruolo ha la musica in questo?

Ti rispondo con un esempio pratico. Nella ”meditazione dei chakra” parliamo del secondo chakra, Svadhishtana, che rappresenta proprio il mondo della creatività e la sessualità, quanto sono in comunicazione il nostro senso di creazione, sia nella sfera del corpo, sia nella sfera dello spirito. Ho capito che è sempre indicato non vedere mai il mondo incasellato per argomenti ma abbracciare sempre la molteplicità di ogni avvenimento. Così si coglie la spiritualità in qualsiasi gesto quotidiano.

Qual è il ruolo del corpo nella tua espressione artistica e come si collega alla sessualità?

La frase di C.S.Lewis mi ha insegnato più di tanti momenti di vita:  “Tu hai un corpo, tu non hai un anima, tu sei un anima”. Il mio corpo è espressione della mia anima, quando canto, quando sono su un palcoscenico, quando abbraccio una pianta. Nutri la tua anima e nutrirai il tuo corpo.

Un consiglio che ti sentiresti di dare a una tua amica rispetto a come vivere con maggiore consapevolezza e libertà il proprio corpo, le proprie passioni e come riuscire a esprimersi con maggiore autenticità?

Ci sono molte cose che dobbiamo ricordare di fare, me per primo. Spesso trascuriamo regole importanti, come:

  • Dirci parole positive

Come “Sei bella oggi”, “Puoi fare grandi cose” o “Ringrazia il tuo corpo perché è sano e ti permette di esprimerti e sentirti libera.”

  • Dare attenzione ed energia a chi ci apprezza davvero, essere generose con chi lo è con noi.

Non ti fa sentire meglio già?

Il mantra di Nina è Goditela. Per noi la sessualità deve essere vissuta in maniera libera e consapevole, senza schemi o pregiudizi. Che significato ha per Marianne Mirage, Goditela?

Un secondo che sembra infinito.

Se vuoi conoscere meglio Marianne Mirage: https://www.yogamirage.com/

Leggi anche le nostra interviste esclusive a: Valeria Montebello, Fabrizio Quattrini, Queen of Saba, Janet Fischietto.

Scritto da

Nina

Nina è l’app di audio racconti erotici pensati per il piacere femminile.

Inizia ad esplorare gratis tutti i nostri audio per 7 giorni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri i segreti del piacere con la nostra newsletter. Storie audaci, consigli piccanti, e una buona dose di ironia ti aspettano.
Invalid email address