nina
Home > Racconti erotici > Le vibrazioni della passione

Le vibrazioni della passione

Sto camminando avanti e indietro sul grande terrazzo di casa mia da oltre un’ora. L’aria primaverile è piacevole sulla pelle, anche a quest’ora, con il sole che sta tramontando. Cerco di concentrarmi sul panorama, sul mio respiro… ma sento il mio cuore battere forte nel petto, l’adrenalina che scorre nelle vene. E’ da tutto il pomeriggio che mi sento così. Questa attesa mi sta uccidendo, ma mi fa sentire viva. Sto aspettando Nicola, è stato all’estero per un paio di settimane e ho sentito fortissimo la sua mancanza.

La verità è che mi ha fatto perdere la testa e dopo tanto tempo mi ha fatto sentire di nuovo desiderata e sexy. Da quando l’ho conosciuto ho riscoperto di poter provare emozioni che non credevo appartenessero più alla mia vita. E’ passato già un anno dal nostro primo incontro, ma ho voglia lui come se fosse la prima volta, voglio sentirlo dentro di me, voglio sentire le sue mani sul mio corpo, la sua bocca sulla mia pelle.

Mi guardo intorno, cerco qualcosa che possa distrarmi, ma è inutile. L’unica cosa che voglio è lui. Decido di andare in camera da letto e di prepararmi. Mi spoglio lentamente, godendomi la sensazione della seta che scivola sulla mia pelle. Indosso solo un perizoma nero, un regalo di Nicola. Mi sdraio sul letto, chiudo gli occhi e aspetto. Dovrebbe arrivare a breve secondo i miei calcoli…

L’attesa mi sembra interminabile, ma so che ne varrà la pena. Inizio ad accarezzarmi lentamente, immaginando siano le sue mani a toccarmi. Un brivido di eccitazione e desiderio mi percorre la schiena, facendomi venire la pelle d’oca.

Nina Love è l’app per chi ama ascoltare audio racconti erotici.

Esplora tutti i nostri audio e le categorie gratis per 7 giorni.

Poi finalmente sento la porta dell’attico che si apre, sì lo so… gli ho dato le chiavi di casa forse troppo presto, ma se le è meritate. Siamo entrambi persi uno dell’altra. Sento i suoi passi avvicinarsi alla camera da letto. Mi giro verso la porta, i miei occhi lo cercano, lo desiderano. E lui è lì, bellissimo in un completo blu antracite molto elegante. Si appoggia allo stipite e mi osserva, mi sorride divertito, sa cosa voglio e lo vuole anche lui. Si avvicina al letto, si siede accanto a me. Mi accarezza il viso, mi bacia dolcemente sulle labbra. Il mio corpo risponde al suo tocco e le mie mani cercano di attirarlo più vicino a me.

Lui mi asseconda continuando a baciarmi e accarezzarmi ogni singolo centimentro di pelle. Mi accarezza i seni, li stringe e li massaggia. Sento il mio respiro farsi sempre più profondo ed eccitato. Con una mano mi sfila il perizoma, mentre con l’altra continua a tenermi il viso mentre mi bacia. Il suo tocco su di me mi fa impazzire, lo voglio sentire dentro, voglio che mi prenda.

Ma lui si alza dal letto. Si avvicina alla sua borsa da viaggio e da una tasca prende un bellissimo vibratore viola… e lo accende, guardandomi dritto negli occhi. “Ti ho portato un regalino dal mio viaggio” mi dice. Non potrei essere più felice di questa sorpresa! Lo fa scivolare lentamente sul mio corpo, sul mio ventre, sulle mie cosce. Sento il piacere crescere dentro di me e il mio corpo inizia a tremare. Con un movimento delicato Nicola fa scivolare il vibratore sul mio clitoride. Un’onda di piacere mi pervade.

Dopo aver giocato un po’ con me, mi penetra con il vibratore, lentamente, dolcemente. Sento la mia figa aprirsi per accoglierlo. Inizio a muovermi, a seguire il ritmo degli impulsi del vibratore. Il piacere cresce sempre di più e il mio respiro si fa sempre più affannoso. Voglio di più, voglio tutto.

Lui mi osserva, gli piace guardarmi mentre godo e sapere che è tutto merito suo. I suoi movimenti si fanno sempre più veloci e profondi. L’orgasmo si avvicina, lo sento, le gambe iniziano a tremarmi e mi aggrappo a lui e gemo forte.

Non vuole che venga, non ancora per lo meno. Toglie il vibratore e mi solleva di peso. Mi fa mettere a pecorina. Poi mi penetra di nuovo, sento il vibratore muoversi di nuovo dentro di me, ma questa volta vibra più velocemente. Non so quanto ancora potrò resistere, mi aggrappo alle lenzuola e mi lascio andare, spingendo il mio sedere a ritmo contro la sua mano. Gemo e lo imploro di farmi venire.

Lui mi prende per i capelli e mi tira indietro la testa. La testa sembra diventata leggera, le orecchie mi fischiano per il piacere e finalmente mi lascio andare alle onde del mio orgasmo. Vengo e grido, mentre la mano di Nicola continua a masturbarmi con il vibratore.

Dopo poco deve rallentare e fermarsi, è tutto così intenso da diventare quasi fastidioso. Mi abbandono sul letto, sfinita e soddisfatta. Le sue mani mi accarezzano la schiena. “Mi piace quando vieni per me” mi sussurra all’orecchio. Mi giro e lo guardo negli occhi. Voglio ricambiare il favore. Lentamente, senza mai smettere di guardarlo negli occhi, gli slaccio i pantaloni e gli abbasso i boxer. Il suo cazzo è duro, pronto per me. Glielo prendo in bocca, sento il suo sapore salato e dolce allo stesso tempo. Inizio a giocare con la sua cappella con la lingua. Gli stuzzico il frenulo. Poi lo succhio, prima piano e poi sempre più forte. Nicola mi afferra la testa e segue il mio ritmo, spingendomela sempre più a fondo.

Ogni tanto rallento e mi concentro sulla sua cappella. Lo guardo mentre si lascia andare al piacere. Ha gli occhi chiusi e la testa piegata all’indietro. I miei movimenti si fanno più veloci, le mie mani si muovono lungo il suo cazzo accompagnando la mia bocca. “Così mi fai impazzire” mi dice lui in un sussulto. E io aumento il ritmo, quasi mi strozzo. Ma mi piace troppo. E poi lui mi viene in bocca. Sento il suo sperma caldo riempirmi. Lentamente rallento i movimenti. Mi sollevo e mi passo la lingua sulle labbra mentre lo guardo negli occhi. Dopo aver ripreso fiato mi attira a sé e mi bacia con dolcezza. Rimaniamo così, semi nudi e abbracciati sul suo letto e dopo un po’ ci addormentiamo l’una nelle braccia dell’altro. Felici, appagati e desiderosi di ripetere tutto da capo.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Leggi altri racconti erotici:

Nina Love è l’app di audio racconti erotici pensati per il tuo piacere.

Inizia ad esplorare gratis tutti i nostri audio per 7 giorni.

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ricevi gratuitamente il tuo primo audio erotico.
Invalid email address