nina
Home > Racconti erotici > Da sola al tramonto

Da sola al tramonto

Mentre il sole inizia a calare all’orizzonte, decido di dirigermi verso la spiaggia deserta. Voglio lasciarmi alle spalle questa giornata frenetica e immergermi nella tranquillità e nella pace che solo la natura mi sa regalare.

Il rumore del traffico si fa sempre più lontano, sostituito dal dolce canto delle onde che si infrangono sugli scogli. I miei piedi affondano nella sabbia calda mentre mi avvicino al bagnasciuga. Il vento leggero mi accarezza il viso, portando con sé l’odore salmastro del mare. La spiaggia è deserta, avvolta in un’atmosfera di quiete e serenità.

È quasi il tramonto e il cielo si tinge di arancione e rosa. È tutto così tranquillo attorno a me. Sono sola sulla spiaggia, quindi decido di spogliarmi. Togliermi i vestiti mi fa sentire libera, come se stessi lasciando andare anche le preoccupazioni e le tensioni accumulate durante il giorno. Rimango un attimo a godermi la brezza serale, chiudo gli occhi e respiro profondamente.

Indosso solamente il mio costume preferito, che mi fa sentire sensuale e a mio agio allo stesso tempo. Decido di stendere l’asciugamano sulla sabbia ancora calda accanto agli scogli, creando un piccolo spazio tutto mio lontano dagli sguardi indiscreti, dove potermi rilassare e abbandonarmi ai piaceri dei sensi.

Mi sdraio e chiudo gli occhi per un momento godendomi appieno la sensazione di pace e tranquillità che mi circonda. Il calore del sole che tramonta mi accarezza la pelle, riscaldandomi dolcemente. Il rumore delle onde che si infrangono sulla riva mi culla, creando una sinfonia rilassante e ipnotica. Il vento soffia leggero, solleticandomi la pelle e facendomi sentire viva, presente in questo momento di pura connessione con la natura.

Inizio ad esplorare il mio corpo con le mani, lasciando che siano le sensazioni a guidarmi. Mi accarezzo le braccia, sentendo la morbidezza della mia pelle e la sua delicatezza. Le dita scivolano lungo i fianchi, seguendo le curve del mio corpo. Esploro ogni singolo centimetro, lentamente seguendo il ritmo calmo del mio respiro.

Il mio tocco si fa più audace, mentre le mie mani si posano sul seno, inizio a massaggiarlo dolcemente sopra il tessuto del costume. Sento i capezzoli indurirsi al contatto e un brivido di piacere mi attraversa il corpo. Mi slaccio il reggiseno, per farmi scaldare la pelle dagli ultimi raggi di sole della giornata. Il mio respiro si fa più profondo, più intenso, mentre continua ad accompagnare il movimento delle mie mani. La mia attenzione si sposta verso l’interno cosce, accarezzando la pelle liscia e delicata.

Un brivido di eccitazione mi percorre la schiena, mentre le mie dita si avvicinano sempre di più al centro delle mie gambe. Sento il desiderio crescere dentro di me, come un’onda che si gonfia lentamente, pronta a travolgermi. Il mio tocco si fa più deciso e le mie dita iniziano a massaggiare la zona da sopra il tessuto del costume.

Mi sto eccitando e posso sentire gli slip leggermente bagnati. Il respiro si fa affannoso, mentre le mie mani continuano a muoversi in circoli sempre più concentrici, avvicinandosi al clitoride. Decido di liberarmi anche della parte sotto del costume, per godermi il contatto diretto delle dita sulla pelle nuda. Mi sollevo leggermente per potermi sfilare gli slip, lasciandoli cadere sulla sabbia. Sono completamente nuda, esposta agli elementi e alla bellezza della natura che mi circonda.

Nina Love è l’app per chi ama ascoltare audio racconti erotici.

Esplora tutti i nostri audio e le categorie gratis per 7 giorni.

Riprendo ad accarezzarmi, le mie dita scivolano sulle grandi labbra, esplorando ogni piega e ogni angolo. Il mio respiro si fa più intenso, mentre l’eccitazione continua a crescere. Con un movimento delicato, allargo leggermente le grandi labbra e inizio a massaggiare il clitoride, ormai gonfio e sensibile. Il piacere si diffonde in onde, irradiandosi dal centro del mio corpo verso l’esterno, come cerchi nell’acqua. Ogni tocco, ogni carezza, mi avvicina sempre di più all’orgasmo. Mentre mi masturbo mi lascio andare completamente.

Con una mano continuo ad accarezzare ogni angolo del mio corpo, il seno, le gambe e l’interno cosce, mentre con l’altra mi massaggio il clitoride. Il piacere continua a crescere, intensificandosi sempre di più. Il rumore delle onde che si infrangono sulla riva si mescola al mio respiro affannoso, creando la perfetta colonna sonora per questo momento di puro piacere. Il vento leggero continua a soffiare, solleticandomi la pelle e facendomi rabbrividire.

Mi sento ancora più connessa con la natura che mi circonda. Il mio corpo inizia a tremare, mentre mi avvicino sempre di più all’orgasmo. Sento l’energia accumulata esplodere in un’onda di piacere travolgente, che mi fa gridare di gioia e liberazione.

Dopo aver raggiunto l’orgasmo il mio respiro si fa più lento, mentre il mio corpo si rilassa, abbandonandosi completamente alla sensazione di pace e appagamento che mi avvolge.

Lentamente anche i battiti del cuore si fanno più calmi.

Il cielo si è ormai tinto di sfumature viola e blu, annunciando l’arrivo della notte. Si iniziano a intravedere le prime stelle, piccoli punti luminosi che illuminano l’aria. Il rumore delle onde si fa più calmo, mentre la spiaggia viene avvolta da un silenzio ovattato.

Mi alzo lentamente, raccogliendo il mio costume e l’asciugamano, e indosso nuovamente i vestiti. Mi sento rilassata, appagata, come se avessi lasciato andare tutte le tensioni e le preoccupazioni accumulate durante il giorno. La spiaggia deserta mi ha regalato un momento di pura connessione con me stessa e con la natura, un’esperienza che porterò con me nel sonno e nei miei sogni.

Mentre mi avvio verso casa, sento una profonda gratitudine per questo momento di intimità e piacere. So che porterò con me queste sensazioni nel sonno, lasciando che mi cullino dolcemente tra le braccia di Morfeo. Una volta nel letto chiudo gli occhi e mi abbandono completamente al sonno, pronta a riposarmi e affrontare con una nuova energia un’altra giornata.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Leggi altri racconti erotici:

Nina Love è l’app di audio racconti erotici pensati per il tuo piacere.

Inizia ad esplorare gratis tutti i nostri audio per 7 giorni.

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ricevi gratuitamente il tuo primo audio erotico.
Invalid email address