nina
Home > Racconti erotici > Fino ai titoli di coda – parte 2

Fino ai titoli di coda – parte 2

aurora

Scritto da Aurora

nina audio sex toys

Letto da Anonimo

Il cinema d’essai non è il mio forte (piccola risata). L’ho detto e lo ripeto… Il film è iniziato da quasi un’ora ed è una noia mortale. Tutto ciò che mi tiene sveglio sono le tue dita intrecciate alle mie. Mi stringi la mano, il palmo ancora bollente. Con la coda dell’occhio intravedo i tuoi seni che continuano a sbucare da sotto la camicia, i capezzoli rosa, il petto che si alza e abbassa al ritmo col respiro. Sei vagamente in affanno. Chissà cosa stai pensando… 


Mi volto. Le immagini che passano sullo schermo ti illuminano il viso. Hai gli occhi ancora lucidi di piacere, un sorriso appena accennato, ti mordicchi il labbro. I capelli ti si sono tutti arruffati. Mi sono ri-sistemato i pantaloni, ma mi basta guardarti un attimo per eccitarmi di nuovo. 
Distolgo lo sguardo. Cerco di concentrarmi sul film, ma senza troppo successo; continuo a sentire il tuo odore sulle dita. Mi torna in mente il tuo viso, la smorfia di piacere mentre ti entravo dentro, i capezzoli che si indurivano nella mia bocca. Faccio un respiro profondo. Tu dondoli le gambe… la gonna torna a scoprirti le cosce. Ti accarezzi con la mano, sovrappensiero. Vuoi che ricominci a toccarti, te lo leggo sul corpo; ma quanto mi piace tenerti sulla corda. 


Sto passando in rassegna tutte le cose che vorrei farti in questo momento, quando la trama ha una sterzata imprevista e, per la prima volta, inizio a prestare attenzione. Niente dialoghi, solo un uomo e una donna sdraiati in riva al lago. Nudi; lui le bacia i piedi, risale verso le caviglie, i polpacci, l’interno morbido delle cosce, le divarica le gambe e affonda la lingua dentro di lei. 
Sento la tua mano che si stringe nella mia. Abbiamo immaginato la stessa cosa, ne sono sicuro. Tu, per un istante, hai sentito la punta della mia lingua su di te e io il tuo sapore. Dolce… 


Ti allunghi verso il cavallo dei miei pantaloni. Li slacci, senza perderti in carezze inutili. Stavolta ti lascio fare. Sono troppo eccitato. 
In un attimo sento il calore delle tue labbra su di me, mi avvolgi, mi prendi tutto fino in fondo. Sono io a dovermi aggrappare alla poltrona, questa volta. Strizzo gli occhi… Sei brava e ti piace. Questo mi eccita più di ogni altra cosa. 
Me lo succhi forte…e poi rallenti all’improvviso. Fai scorrere la lingua avanti e indietro, delicatamente. Quando riapro gli occhi mi stai fissando. Sorridi. Ti stai vendicando e io ci sono cascato. 
“Scopami. Vienimi sopra e scopami…” 


La mia bocca sulla tua, inghiotti il mio respiro e sorridi ancora. Un morso leggero in punta di labbra e ti allontani, quando provo a baciarti. Mi dici che non vorresti rovinarmi la visione del film. 
Con un mano ti afferro il viso e ti tiro verso di me. 
“D’accordo, hai vinto. Adesso scopami.” 


Scoppi a ridere e ti aggrappi alla mia schiena. Mi baci con foga. Poi ti alzi, sfili le mutandine e me le fai scivolare nella tasca dei pantaloni. Ti volti, mi dai le spalle; sollevi la gonna fino alle anche e ti siedi su di me. Ti strofini avanti a indietro, mi bagni. 
Sei bollente e io non riesco a pensare ad altro che vorrei mettertelo dentro, ma sei tu a farmi aspettare ora. Infilo le mani sotto la camicetta e ti stringo il seno. Tu ti strusci più forte. Ricominci a gemere.  I tuoi versi e quelli del film si mischiano. 
Poi ti sporgi leggermente in avanti, le mani strette sul poggiatesta del sedile davanti e io ti scivolo dentro, lentamente…. Trattieni il respiro, come se ti avessi colta alla sprovvista. 


Finalmente ti sento. Ti muovi dentro e fuori. Sempre più veloce. Ti afferro i fianchi, ti guido. Più veloce. Con una mano scendo verso il tuo clitoride… Voglio sentire che mi bagni ancora. 
Ti muovi su di me, a cavalcioni sulle mie gambe, quando – ad un tratto – sentiamo aprirsi la porta in fondo alla sala. Trattieni il respiro e ti abbassi dietro allo schienale del sedile davanti. Io mi fermo, ma resto dentro di te. 


Una coppia si sistema in prima fila e parlotta sottovoce per un po’. Sullo schermo, intanto, l’uomo e la donna stanno ancora scopando; lei su di lui, come tu sopra di me. 
Ti volti. Vedo che trattieni una risata. Poi, lentamente, riprendi a muoverti. Senti che il mio cazzo è ancora più duro dentro di te e con una mano ti copri la bocca. 
Te la faccio abbassare.


Che ci sentano pure; sempre che sia possibile distinguere i tuoi gemiti da quelli sparati a tutto volume dalle casse. 
Sì, che ci sentano. Non mi interessa. Anzi, mi eccita… e so che eccita anche te. 
Ti scopo più forte. Credo di essere davvero arrivato al limite, stavolta. Ti stringo i fianchi, ti spingo su di me. La visione del tuo culo che si alza e abbassa su di me, mi fa mancare il fiato. 


Sto venendo. 
Ti volti ancora, intravedo che ti stai toccando…
Vuoi guardarmi mentre vieni. Mentre vengo. 


Inizi a tremare, ti mordi il labbro, mi stringi dentro di te e in un attimo esplodo anche io in un orgasmo intenso e prolungato. 
Ci sporgiamo in avanti, oltre i sedili. Gli altri due spettatori fissano rapiti lo schermo. Pare non si siano accorti di nulla. Restiamo immobili ancora per qualche istante. 


Poi ti alzi. Mi sorridi, mentre ti sistemi la gonna e ti siedi di nuovo accanto a me, come se non fosse successo nulla. Faccio per ridarti le mutandine, ma tu posi una mano sulla mia, la stringi e mi sussurri di tenerle; mi sussurri che vuoi rimanere senza. Mi sembra una pessima idea, perché mi farai venire voglia di prenderti ancora, sulla via di casa.
Davvero una pessima idea. Oppure un’ottima idea.


Mentre mi chiudo la zip dei pantaloni sento sbattere di nuovo la porta in fondo alla sala. Alzo gli occhi e mi accorgo che gli altri due spettatori sono già andati via… probabilmente della trama avranno capito meno di me. 
Il film è appena finito e, per quanto non fosse il mio genere, posso dire orgogliosamente di aver resistito fino ai titoli di coda. 

Ti piacciono i racconti erotici? Allora siamo certe che amerai anche gli audio racconti erotici. Ascolta il trailer
Inizia ad esplorare gratis tutti i nostri audio per 7 giorni. Ascolta adesso

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri i segreti del piacere con la nostra newsletter. Storie audaci, consigli piccanti, e una buona dose di ironia ti aspettano.
Invalid email address