I CIBI AFRODISIACI ESISTONO DAVVERO?

Ostriche, caviale, gamberi, cioccolato, peperoncino e champagne. La verità sugli alimenti che dovrebbero favorire la passione.

Spesso sull’alimentazione girano credenze che si rivelano infondate e prive di una base scientifica: ho deciso di parlarvi dei “cibi afrodisiaci”. Ma è vero che alcuni alimenti riescono in qualche modo a stimolare l’attività sessuale? E se così fosse, quali sono?

Una cena romantica accompagnata dalle bollicine

In realtà, esistono alcuni alimenti in grado di favorire l’eccitazione maschile e femminile grazie a particolari sostanze, e ne esistono invece altri che agiscono sulla sessualità semplicemente azzerando i freni inibitori. Quest’ultimo caso è certamente quello riguardante gli alcolici: ad accompagnare ogni cena a lume di candela non possono mancare vino e champagne. L’alcool ci rende più disinibiti e rilassati, non migliora la performance sessuale e se consumato in eccesso ha effetto sedativo…e voi non vorrete mica addormentarvi, se siete in dolce compagnia del partner, giusto? (http://www.donnamoderna.com/salute/sesso-cibo-alimenti-afrodisiaci)

Cacao e peperoncino, un’accoppiata perfetta

Molto meglio, dunque, puntare su quei cibi che, oltre a essere gustosi, riescono a intervenire beneficamente su ormoni e circolazione, responsabili di eccitazione e buone prestazioni sessuali.
Tra questi viene spesso citato il cioccolato, soprattutto se extra fondente e con fave di cacao. Il merito sarebbe proprio del cacao e del suo elevato contenuto di flavonoidi che sono grado di dilatare le arterie e di favorire e la circolazione. Inoltre il cioccolato contiene feniletilammina, la sostanza che il nostro cervello produce quando ci innamoriamo. Però, per avere effetti terapeutici, ne dovremmo mangiare troppo e la nostra linea ne risentirebbe.
Spesso abbinato al cioccolato c’è poi il peperoncino, una delle spezie etichettate come “afrodisiache”, così definito perché aumenta l’afflusso di sangue ai vari tessuti compresi gli organi genitali. . Il potere afrodisiaco sarebbe garantito dal suo contenuto di capsaicina, la sostanza grazie a cui il peperoncino assume il caratteristico sapore piccante. Attenzione però perché in dose elevate stimola la secrezione gastrica e può quindi procurare un fastidioso mal di stomaco, una vera seccatura per le vostre serate romantiche.
(Alimentazione e nutrizione umana di Costantini, Cannella, Tomassi Il pensiero Scientifico)

Il mare fa innamorare?

Spesso si attribuiscono poteri quasi magici ad alcuni ingredienti, come fossero pozioni capaci di far innamorare il nostro compagno. Capita spesso di sedersi al ristorante e, per una cena romantica, ordinare ostriche, gamberi e caviale con la speranza che siano in qualche modo nostri complici per riuscire a conquistare la persona amata. Questo perché contengono colesterolo, che si è precursore degli ormoni sessuali, ma è anche uno dei principali responsabili delle malattie cardiovascolari. State attenti a non abusarne.

Le spezie che risvegliano il desiderio

L’appetito sessuale nasce a tavola. Per migliorare le prestazioni sessuali maschili potrebbe bastare un pizzico di zafferano, da assumere con regolarità. L’efficacia delle sostanze afrodisiache contenute nello zafferano non è ancora stata del tutto confermata. Non mancano però alcune certezze. Lo zafferano stimola la circolazione e risveglia i sensi.
Lo zenzero invece è un tonico ricostituente, adatto non soltanto contro l’affaticamento e l’astenia, ma anche in caso di impotenza. Le virtù afrodisiache attribuire allo zenzero riguardano soprattutto la sua capacità di stimolare la circolazione e di garantire un maggior afflusso di sangue verso gli organi sessuali. Il merito è di sostanze come il gingerolo e il zingiberene. In Cina viene considerato un vero e proprio viagra naturale.
(https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/11272-cibi-afrodisiaci-vegetali)

I piatti afrodisiaci sono quelli che amiamo di più

Ma al di là degli effetti di ogni singolo alimento, i cibi afrodisiaci esistono davvero? In realtà il reale funzionamento delle sostanze afrodisiache presenti negli alimenti non è ancora del tutto chiaro ma sembra proprio che il cibo più afrodisiaco sia quello che ci piace di più, quello che ci possiamo concedere una volta ogni tanto e se si aggiunge un pizzico di peperoncino o di zafferano ai nostri piatti preferiti, si possono ottenere gli effetti sperati.

Dott.sa Nutrizionista
Ilaria Carelli
http://icnutrizionista.altervista.org

0 commenti

Invia un commento

Eccoti! Lascia la tua mail per non perderti gli aggiornamenti di Nina.

 

(Promesso niente spam e puoi disiscriverti nel link che trovi nelle mail)

Ben fatto! Ora iniziamo a divertirci 🔥